tempo, come pianificare la giornata

Lavoro, impegni, famiglia, burocrazia… sembra che le giornate non abbiano mai abbastanza ore per poter fare tutto quello che vogliamo.

Arriviamo a sera stanchi, stremati con un accumulo di cose da fare sempre maggiore e la sensazione di non riuscire mai a portare a termine le cose rischia di farci restare senza fiato.

Si chiama stress, ma tranquilli non riuscirete a farne a meno, ma potete gestirlo.

Come?

Vi spiego come gestire il tempo. Ho accumulato così tante agende nella mia vita che potrei aprire una rivendita. Peccato che alcune sono ancora incartate ed altre pasticciate. Scritte a metà, colorate, rovinate, ma nessuna realmente funzionale. E la colpa non è dell’agenda.

Si perché all’inizio pensavo solo che sbagliavo tipo di agenda, poi ho capito, ma con il tempo, che sbagliavo ad utilizzarle. Finivo per avere così tante cose da fare da chiedere aiuto in giro, dimenticavo le cose, restavo in piedi tutta la notte o nel peggiore dei casi ero talmente nervosa che attaccavo chiunque provava a dirmi qualcosa. Capita anche a voi?

Le ore sono sempre le stesse, il tempo trascorre sempre alla stessa velocità, spetta a noi dargli un significato.

Provate a fare un piano settimanale, che vada dalla domenica alla domenica. Prendetevi un’oretta per voi, un’agenda qualsiasi o se preferite potete appuntare tutto su Google Calendar ed averlo sempre con voi.

Esempio:

Lunedì: sveglia ore 07:00, lavoro ore 09:00, rientro ore 13:15, pranzo, social ore 14.30, rientro bimbi ore 16:00, giochi ore 17:00, cena ore 19:00, preparazione colazione e giorno seguente ore 21:00, nanna ore 22:30.

Così per tutta la settimana con i vari impegni. E se comunque vi sembra affollata e vi manca il respiro?

Iniziate a scrivere prima ciò che per voi è fondamentale e che non potete ne spostare ne ritardare: lavoro e bimbi per esempio. Avete due pilastri certi su cui far ruotare gli altri fattori.

Cos’altro è davvero importante? La cena? Le attività pomeridiane? Ecco, man mano inserite nella vostra agenda i vostri appuntamenti.

Ma non siate perfezionisti.

No, in questo caso essere pedanti non vi porterà da nessuna parte. Un imprevisto, un ritardo, una causa possono far slittare alcuni dei vostri appuntamenti di qualche ora, o di qualche giorno. Nulla di grave, si può risolvere: agenda alla mano e tenendo sempre i pilastri ben chiari fate ruotare il resto intorno.

Non sovraccaricate le giornate, non cercate di inserire tutto, ma tenete sempre del margine tra un incontro e l’altro per avere la certezza di non correre con il tempo risicato. Voi sarete nervosi e vi porterà a distruggere il lavoro svolto dall’agenda.

E se c’è un foglio alla fine…

Beh su quel foglio scrivete i progetti, i traguardi che avete in mente di realizzare nell’arco dell’anno. Per esempio io nel 2019 avevo scritto: crescita personale (voglio imparare a meditare), corsi di formazione (Ho bisogno di imparare ad utilizzare alcuni strumenti per il mio lavoro), scrivere un libro ( Realizzare il mio Parlami di te) …..

Ogni volta che scrivevo e concludevo una nuova settimana andavo a leggere i miei obiettivi annuali e cercavo di realizzarne qualcuno. Ad oggi li ho realizzati tutti… ora sto scrivendo quelli per il 2020 e tra tutti c’è : divulgare ciò che ho imparato…

Ora imparate a gestire il vostro tempo, nella vita privata e nel lavoro, sarete più forti, più organizzati e soprattutto più produttivi.

Vi lascio il link di Alice’s Lifestyle, per la meditazione spesso mi avvalgo dei suoi consigli.