Le 4 lettere della crescita personale

Meditazione, campane tibetane, candele, rituali, doccia fredda… Quante ne avete sentite di queste cose negli ultimi due anni? Una quantità smisurata.

Magari avete anche provato a fare qualcosa, ma ascoltare musica rilassante o svegliarvi alle 5 proprio non fa per voi (e come darvi torto). Quindi, come la gran parte degli esseri umani, avete pensato bene che questa storia della crescita personale o non fa per voi o semplicemente è l’ennesima cavolata proposta dai grandi guru del marketing.

Se non fa per voi, è solo una vostra scelta personale, ma vi devo smentire… la crescita personale è davvero una cosa sacro santa. Nel mio caso ovviamente è stata rivoluzionaria, tanto da spingermi ad uscire dalla mia zona sicura e mettermi in gioco.

Non è stato facile, ma questo ve lo racconterò in un altro post, oggi vi parlo delle mie 4 C. Dalla meditazione ai corsi di formazione, dalla lettura al miracle morning e così via, sicuramente un viaggio lungo ed intenso, ma tutto è partito da…

Le mie 4 C

Fermatevi un attimo, se state leggendo questo articolo è perché in voi è nata l’intenzione di voler fare un qualche tipo di cambiamento. Che sia lavorativo, di vita affettiva, magari volete solo smettere di fumare o perdere qualche chilo… tutto è cambiamento.

Questo è il vostro primo passo è sia chiama Consapevolezza. Potete mai salire una scala senza vedere il gradino stesso? No. E così oggi vi trovate nel vostro primo stadio… la consapevolezza di voler effettuare il cambiamento. Ciò significa che il viaggio è appena iniziato. Recuperate la voglia di modificare la vostra vita e tenetela sempre ben viva davanti a voi, sarà questa a darvi la spinta quando l’autosabotatore che c’è in voi prenderà il sopravvento. Pensate a quando eravate piccoli ed aspettavate il Natale per scartare il regalo… ogni giorno deve essere il vostro Natale, ogni giorno dovete aspettare il vostro regalo. Questo stato di forza, di auspicio, di gioia deve essere alla base della spinta che vi farà davvero fare il primo passo verso una nuova versione di voi.

E non vi parlo per forza di magici viaggi interiori o salti assurdi di personalità, ma qualsiasi cosa avete in mente di fare, dal semplice taglio di capelli, o un colore diverso, un nuovo amore, un bacio che aspettate di dare da tempo, una dieta o un viaggio… se volete farlo, fatelo con consapevolezza.

Cambiamento: E se c’è la consapevolezza di effettuare una mutazione, per effetto di logica arriva il cambiamento. Ma non vi aspettate la bacchetta magica o qualcosa di automatico. No. Il cambiamento avverrà solo quando avrete ben preciso il vostro obiettivo ed andrete dritti e spediti a raggiungerlo. Il fatto stesso che avete intrapreso il viaggio delinea che qualcosa in voi è cambiato, state credendo in voi stessi, potete farlo.

Io ero esattamente come voi… Lo faccio? Per fare cosa? E poi? No, lascia stare… finchè dentro me qualcosa non è cambiato, non ho capito che avevo le capacità di poterlo fare, di poterci provare… e perché rimuginare l’intera vita e vivere di sé e di ma… e così.. eccomi qui.

Tutto è iniziato così in un caldo giorno di giugno… oggi il mio percorso è ancora in continua evoluzione, ma ho la consapevolezza che se voglio cambiare qualcosa ho la forza di poterlo fare.

Le altre due C?

Nel prossimo post… ora concentrati nel trovare la consapevolezza di voler fare ed effettuare realmente il cambiamento.

Leggere è il modo migliore per curare l’anima