Come tutto ebbe inizio

Ma come hai fatto? Cosa hai letto? Chi ti ha seguito? In molti mi avete fatto queste domande negli ultimi giorni, in molti avete deciso di riprendere in mano la vostra vita ed il solo pensiero che abbiate scelto me per alcuni consigli mi riempie il petto di orgoglio.

Ci ho pensato e poi ho deciso di raccontarmi, passo dopo passo per permettere a tutti di poter effettuare il mio stesso percorso, per poter davvero essere d’aiuto a qualcuno.

Per quanto questo periodo possa sembrare il più terribile di tutti, può essere un momento davvero importante per ognuno di voi, un momento in cui tutto si ferma e si riparte da noi stessi.

Avete tempo, avete la possibilità di decidere le vostre giornate, avete il tempo per poter fermare l’orologio e prendervi cura di voi.

E quale momento migliore per effettuare una vera crescita personale?

Bene bando alle ciance direi di iniziare anche perché il percorso sarà lungo, difficile ed alcune volte doloroso, ma alla fine sarà come respirare aria pura dopo una vita di ossigeno in compresse.

E lo dico per esperienza personale.

Posterò con regolarità alcune ‘chicche’ da seguire, alcuni esercizi per spingervi oltre i vostri limiti, parleremo con dirette specializzate, mediteremo insieme e vi inserirò nel mio gruppo privato per messaggi motivazionali, chiacchiere e spinte durante la giornate.

Faremo questo viaggio insieme, ma il viaggio più importante sarà quello che ognuno di voi farà con se stesso.

Per chiunque fosse interessato aspetto un vostro messaggio per inserirvi nel gruppo privato ed iniziare questo viaggio insieme.

Nel frattempo…

Riflettete se davvero avete voglia di evolvervi, se avete voglia di rivoluzionare la vostra vita, di tornare ad essere felici davvero per ogni nuovo giorno, se volete affrontare gioie e dolori con la calma e riflessione adeguata oppure preferite rimanere esattamente lì dove siete. Pensateci bene perché non ci sarà nessuna bacchetta magica o libro profetico che cambierà tutto da solo se non verrà da voi la vera volontà di farlo.

Sembra ovvio… eppure fidatevi non lo è. Spesso vogliamo qualcosa in quel momento, poi alla prima difficoltà è più facile mollare che andare avanti. Questo perché ciò che ci muove è un bisogno del momento, non la voglia irrefrenabile di vivere da protagonista ogni nostro giorno.

Oggi io sono felice, ogni giorno, anche quando la vita mi bastona così forte da mettermi in ginocchio, follia? Può darsi, ma nel frattempo non ho mai visto una giornata più bella di quella di domani.